In data 29 Novembre 2017 si è riunito il Consiglio della Scuola Politecnica con il seguente Ordine Del Giorno:

  1. Comunicazioni
  2. Nuove procedure OFA
  3. Coordinamento della didattica, materie di base
  4. Aggiornamento attività della Commissione Paritetica Docenti Studenti (CPDS)
  5. Avvio Offerta Formativa 2018/2019
  6. Ratifica Decreti Precedenti
  7. Varie ed Eventuali
  • Comunicazioni
  • Tra le comunicazione si annuncia l’impegno dell’Università nella realizzazione della attività di Orientamento in entrata quali: Open Day della Scuola Politecnica, con l’aiuto dei dipartimenti; e Welcome Week con il COT (Centro Orientamento e Tutorato).
  • Nuove procedure OFA:
  • Si annunciano le modalità di assegnazione ed assolvimento degli OFA per il 17-18. L’Ateneo propone dei corsi on -line per la preparazione; il debito si assolve superando l’esame curricolare riferito alla materia in cui è stato assegnato l’OFA. In seguito a al nostro invito ad investire maggiormente sul percorso di preparazione degli studenti per colmare le lacune, l’Ateneo ha predisposto anche 4 tutor.

Per i corsi di laurea ad accesso libero vengono somministrati dei test in svariati giorni, se lo studente lo svolge avrà o meno l’OFA altrimenti se lo studente non dovesse essere presente l’OFA verrà assegnato in automatico. Non è stato previsto un tutor per inglese ma in questo da supporto il CLA (on line).

  • Coordinamento della didattica: materie di base;
  • Si affronta il problema della copertura delle materie di base da parte dei docenti, sfruttando l’ampia disponibilità di docenti esterni. In attesa del reclutamento, l’idea sarebbe di mutuare al massimo possibile l’efficacia dei corsi delle materie di base. Così da risparmiare 9 docenti complessivi tra matematica e fisica.
  • Aggiornamento attività della CPDS:
  • Si rinnovano i componenti della commissione. Durante la commissione che si svolgerà domani sarà pubblicata la relazione. Nella relazione emerge una bassa partecipazione degli studenti dei corsi afferenti alla ex. Facoltà di Agraria (STA e STAL). Mentre per i corsi di Ingegneria i questionari sono stati compilati in ritardo. Si è riscontrata una buona riuscita delle giornate organizzate con stakeholders e ex studenti. Si invitano i rappresentanti a sensibilizzare gli studenti sull’importanza della compilazione del questionario, strumento importante per gli studenti null’ottica di indicare le eventuali criticità riscontrate nei corsi.
  • Avvio offerta Formativa 2018/19:
  • Il primo momento importante sarà la delibera del 15 dicembre in cui decidere quali corsi attivare e quali disattivare.

Il DICAM pensa di presentare la stessa offerta formativa dell’anno scorso con una novità per il corso civile edile interclasse che si vuole riportare all’ unicità delle classi.

Il DARCH, riporta che il corso di Ingegneria Edile ed Architettura non è d’ accordo ad unificare e intende mantenere separati i due corsi.

Il DARCH fa una proposta sull’area del design che attualmente ha solo una triennale, aggiungendo un corso di laurea magistrale sul design così da completare il percorso di studi, il titolo “design per la cultura del cibo e del territorio”.

Il SAAF mantiene l’offerta formativa apportando poche modifiche, di ordinamento e manifesto, e cercano di completare il corso delle triennali aggiungendo la laurea magistrale.

Dopo le nostre segnalazioni in merito alla scarsa necessità di mantenere chiusi quei corsi in cui le richieste di accesso sono inferiori ai posti messi a bando, abbiamo riscontrato da parte di alcuni corsi pareri favorevoli nell’eliminazione dei numeri programmati e la volontà di renderli ad accesso libero.

Il SEAS ha già deliberato confermando tutto, accesso programmato solo per economia amministrazione aziendale e finanza.

Il DIID non varia offerta formativa cambia solo “chimica” in “chimica e bio chimica”.

  • Ratifica decreti:
  • Tutti i precedenti decreti del Presidente sono stati ratificati.

Dal momento che non vi sono vari ed eventuali e non vi sono altri punto all’ODG il consiglio si conclude.

 

IL RAPPRESENTANTE DEGLI STUDENTI

ROBERTO PORTOBELLO